Resistenza sismica




Comportamento a diaframma

Come viene richiesto ad ogni tipo di orizzontamento anche i solai formati da lastre alveolari possono essere chiamati ad assumere un comportamento a diaframma per il trasferimento di forze orizzontali (vento, sisma, ecc.) agli elementi verticali di controventamento presenti nell'organismo strutturale.
Tale tipo di comportamento è garantito quando il solaio possiede una sufficiente rigidità nel proprio piano tale da conservare integra la geometria originale fino allo S.L.U.

Ciò richiede la verifica di precise condizioni applicative:

  1. La verifica dell'intero solaio viene eseguita tenendo conto di ipotesi realistiche riguardanti la deformabilità dei controventi, degli elementi prefabbricati, dei collegamenti.
  2. Ciascuna lastra è collegata con le strutture al contorno e l'intero solaio è provvisto di un sistema di incatenamenti tale da garantire la tra-smissione delle forze orizzontali con funzionamento ad arco oppure a traveparete.
  3. II complesso degli incatenamenti è in grado di sopportare tutte le forze di trazione generate dalle azioni nel piano (flessione, taglio, trazione). Per quanto riguarda l'entita di tali incatenamenti si fa riferimento alle prescrizioni riportate nella didascalia della Fig. 4.1 al par. 4.1 del manuale ASSAP.


Vedi Manuale ASSAP par. 5.6, 5.6.1.

Contatti

Compila il modulo per informazioni o per prenotare una visita.



Autorizzo il trattamento dei dati ai sensi del D.Lgs. 196/2003. Dichiaro di aver letto l'Informativa sulla Privacy.

INVIA